Le novità Google Ads annunciate al EMEA Product Kickoff del 22/3/23

Le novità Google Ads annunciate al EMEA Product Kickoff del 22/3/23

Si è appena chiuso l’evento di presentazione delle novità di prodotto Google Ads per l’area Europa, Medio Oriente e Asia. Ecco un piccolo recap delle principali innovazioni appena lanciate o che ci dobbiamo attendere nei prossimi mesi.

Data measurement

Dopo un’introduzione focalizzata su quanto è bella ed efficace l’intelligenza artificiale targata Google (campagne Performance Max in testa), alcuni specialisti dell’area raccolta dati/privacy hanno spiegato le ultime innovazioni già disponibili globalmente (o disponibili a breve), come le “Item Scoped Custom Dimension” (dimensioni personalizzate utilizzabili per salvare in GA4 dati a livello di singolo prodotto o evento specifico), i raggruppamenti di canali personalizzati (Custom Channel Grouping) e le icone che riportano la qualità dei dati e il livello di campionatura nei widget dei report di riepilogo. Il team ha annunciato che entro giugno Ga4 server-side avrà Signals attivo (e quindi anche tutte le funzionalità relative alla gestione dei segmenti audience) e, su mia specifica richiesta, hanno confermato che entro il 2023 dovrebbero essere attive in GA4 anche l’equivalente delle “enhanced conversions” di GAds.

Per quanto riguarda in generale il tracciamento dell’efficacia delle campagne attualmente è in beta aperta (contattare Google Rep per averla) uno strumento di misurazione del “Conversion Lift” delle campagne video, che mostra l’impatto indiretto di queste campagne sulle conversioni tracciate in altre campagne.

Sono anche in arrivo a livello globale (prossimo trimestre) maggiori data sul Marketing Mix Modeling (dati aggiuntivi sulla copertura e la frequenza), che saranno anche disponibili in una piattafoma self-service esterna.

Performance Max

Gli specialisti Google hanno riepilogato le più recenti innovazioni lanciate:

  • la pagina insights (spiegazioni sui cambiamenti di volumi/performance),
  • il report sui termini di ricerca che hanno attivato gli annunci,
  • il Performance Planner (per prevedere che risultati è possibile attendersi in base a cambiamenti di budget),
  • gli esperimenti (purtroppo sempre mirati al confronto tra le smart shopping e le PMax e non all’ottimizzazione delle PMax stesse),
  • le esclusioni di brand a livello di account,
  • l’extra valore per l’acquisizione di nuovi clienti,
  • le raccomandazioni / suggerimenti specifici per questo tipo di campagne,
  • le PMax per le strutture ricettive (PMAX for Travel Goals).

Nelle prossime settimane verranno invece lanciate in beta le brand exclusion a livello di campagna, la possibilità di usare liste clienti differenziate per valore di conversioni, il supporto delle campagne PMax in Search Ads 360 (la piattaforma enterprise per grandi investitori pubblicitari) e l’upgrade automatico da Smart Shopping e Local in SA360 (entro il 2023).

Annunci nella rete di ricerca

Oltre alle informazioni sull’azienda inserzionista (“Business information“) e al logo (disponibile da febbraio anche nelle SERP desktop), arriveranno 2 nuovi formati di annunci grafici (creati automaticamente dalle immagini caricate negli annunci adattabili) e c’è già una beta aperta per titoli e descrizioni automatici negli annunci testuali in inglese. Già da qualche mese sono disponibili titoli e descrizioni pre-populati sulla base delle pagine di atterraggio, così come le parole chiave e i budget raccomandati, calcolati sui relativi volumi di .

Arriva una nuova metrica (ora in beta) nei report GAds: la “Interaction to Next Paint” esprimerà il tempo necessario per l’utente per poter interagire con la nostra landing page.

Campagne per App

Sono state recentemente lanciate la “Deep Link Promotion” (e la relativa funzione di validazione degli URL interni), il punteggio di ottimizzazione, le campagne per incrementare l’engagement degli utenti già registrati e la modellazione matematica dei dati di conversione nelle piattaforme iOS grazie a Firebase.

Commercio al dettaglio

Sarà lanciato nel 3° trimestre 2023 un progetto pilota per l‘auto-ottimizzazione delle campagne basata sul margine di profitto dei prodotti promossi. Ci saranno anche alcune nuove metriche disponibili nei report GAds relative alle vendite in negozio “Authomatic Dynamic Reporting”, tipo scontrino medio ed altre (disponibili se integrati i dati CRM e in alcuni mercati selezionati).

Verrà anche rilasciato un “auto-feed crawl” per popolare in automatico la lista dei prodotti semplicemente tramite uno spider automatico o inserendo un pixel di tracciamento nelle pagine di prodotto e una nuova funzionalità di “Pickup later” per le campagne con inventario locale (beta aperta).

Travel

E’ già visibile globalmente per molte destinazioni il formato carosello dei risultati di ricerche di strutture ricettive e biglietti per attrazioni turistiche (con partner selezionati in alcuni mercati). L’uso di questo tipo di SERP verrà ampliato nel corso del 2023.

Video

Verrà rilasciato uno strumento completamente ridisegnato per creare e pianificare campagne “Video for Action“, fornendo dati previsionali sulla copertura e le conversioni attese.

Google Marketing Platform 360

Stanno programmando la migrazione dalla vecchia interfaccia di Search Ads 360 alla nuova (gli account eleggibili lo vedranno presto), sono state già aggiunte le conversioni da GA4 e verranno presto rilasciate globalmente le “Enhanced conversions” native di GAds. Stanno per essere rilasciate una serie di nuove funzionalità integrate nella nuova interfaccia.

Nella display saranno disponibili nuovi dati di misurazione brand lift estese (consapevolezza circa il marchio pubblicizzato), sia in D&V360 che in GAds, e verranno rilasciate alcune nuove metriche relative al “Coviewing” e le notifiche mail sulle Connected TV.

Per DV360 arriverà la possibilità di gestire un inventario centralizzato unico con tutti i posizionamenti nelle diffferenti piattaforme gestite (invece di doverli gestire separatamente) e chiudere accordi di pubblicazione complessi in pochi secondi con gli “Instant Deals”, invece di attendere settimane per la validazione e approvazione.

Final takeaways

C’è un bel po’ di carne sul fuoco, anche se è abbastanza evidente che Google punta moltissimo sul fatto che le Performance Max sostituiscano gran parte delle attuali tipologie di campagne disponibili e si sta quindi concentrando sullo sviluppo di queste e di GA4 (che è ancora lontano dall’offrire lo stesso livello di funzionalità di Universal Analytics).

Le slide e le registrazioni dei video dell’evento saranno disponibili a breve.

0 Condivisioni
Gianpaolo Lorusso
info@gplorusso.it
No Comments

Post A Comment

You have successfully subscribed to the newsletter

Oops! Something went wrong. Please try again.

Top 10 PPC News

Don't miss our newsletter with the best Pay Per Click news of the week

Ottimo!

Oops! Qualcosa è andato storto. Per favore riprova.

Top 10 PPC News

Non perderti la newsletter con il meglio delle notizie Pay Per Click della settimana