Le novità di Step Inside AdWords

Le novità di Step Inside AdWords

E’ terminato da qualche minuto il livestream di #StepInsideAdWords, dove sono state presentate in poco meno di 30 minuti le novità che ci dobbiamo attendere in Google AdWords nei prossimi mesi.

AdWords oggi

Si parte da un concetto fondamentale: le potenzialità attuali di Google AdWords.
Oggi AdWords permette di concentrarsi sulle persone, e non sui singoli dispositivi. Le innovazioni introdotte da Google come la colonna delle conversioni totali stimate è cross-channel perché gli utenti sono sempre online attraverso dispositivi diversi.
Tra i dispositivi mobile è fondamentale. E’ così integrato che non solo non è più possibile ignorarlo, ma è strategico per le conversioni. Molte conversioni infatti iniziano spesso da un dispositivo mobile, e si concludono su altri dispositivi, oppure al telefono, oppure offline al punto vendita. Lo sapevamo già ma Google ha snocciolato durante il livestream una serie di esempi.
Mobile è strategico e posso offrire nuove soluzioni ai problemi degli utenti attraverso le app. Nel marketing tradizionale ci sono Problema e Soluzione. L’utente digita su Google il problema in forma di query.  Una soluzione specifica al problema può essere un’app e posso promuoverla online, toccando 3 mondi complementari: la search su Google, la display sulla GDN e, ultimo ma non meno importante degli altri, attraverso YouTube.
Posso usare formati diversi di annunci, dai tradizionali testuali ai più recenti annunci di coinvolgimento per stimolare l’utente durante tutto il ciclo di vita dell’app: da quando l’utente trova l’app a quando la installa a quando la utilizza.
Tra i dati forniti durante il livestream:

  • il 60% delle app non è mai stato installato da un utente;
  • l’80% delle app è stato usato soltanto una volta.

Nuovi tool in arrivo

Per me la seconda parte della presentazione è stata la più interessante in quanto sono stati presentati nuovi tool che presto vedremo nei nostri account.
Una prima novità riguarda gli elementi di setup delle campagne, che vedremo presto inseriti come voci di menu. Anziché andare in una tab apposita (“Impostazioni”) le caratteristiche di setup saranno molto più accessibili e a portata di mano.
Dopo le campagne potenziate anche i rapporti diventano potenziati. Molto interessante la possibilità di creare al volo tabelle pivot. Puoi giocare con tutte le metriche AdWords a qualunque livello di granularità (campagne, gruppi di annunci, annunci, keyword, … ) e avere istantaneamente a portata di mano quello che ti serve.
pivot_000pivot_003pivot_001pivot_004
Altro aspetto sempre legato ai rapporti è la possibilità di creare al volo dei grafici con le metriche di nostro interesse, anche più di due. (Personalmente dico “Meglio tardi che mai”, visto che il mio speech ad ADworld Experience riguarda anche questo aspetto).
grafici_002grafici_001
Ultimo giocattolino uscito dalla scatola magica di Google è il tool draft and trials, una sorta di “AdWords Campaign Experiments potenziato” grazie al quale è possibile creare subito modifiche alle campagne esistenti, in formato di bozza. Una volta completate le modifiche Google puoi mettere in test tutte le modifiche e monitorare i risultati.
trials_002trials_000 trials_001

Ti è piaciuto questo articolo?

Allora puoi:

Francesco Tinti
[email protected]
No Comments

Post A Comment